Una storia contro le superstizioni per questo venerdì 17

scompiglioVenerdì 17 è, secondo la nota superstizione, un giorno sfortunato. Oggi, venerdì 17 maggio, è dunque una buona occasione per presentare un libro per bambini pubblicato quest’anno in italiano dalle edizioni Nord-Sud che racconta una storia contro le superstizioni. Si tratta di Scompiglio nel pollaio (titolo originale: Charivari chez les P’tites Poules, traduzione di Ludovica Cima, 48 pagine, prezzo: 7,90 euro), scritto da Christian Jolibois e illustrato da Christian Heinrich, sesto volume della collana “Polli ribelli”.

Protagonista della storia è un gatto nero. Il micetto è nato da poco in un mulino quando il mugnaio lo vede e, ritenendo, in base a un’altra famosa supertizione, che porti sfortuna, pensa di sopprimerlo chiudendolo in un sacco che poi butta nel fiume. Fortunatamente quel giorno i pulcini sono andati a pescare e il sacco in cui è chiuso il gattino si attacca alla lenza di uno di loro e viene tratto fuori dall’acqua. Quando però il sacco viene aperto e si vede che dentro c’è un gatto nero, anche i pulcini si mostrano superstiziosi e scappano gridando: “un gatto portasfortuna!!!”

Solo la pulcina Carmen mostra buon senso e quando il fratello Carmelito la avvisa che si dice “che i gatti neri siano malefici” ribatte: “Com’è che un pollo intelligente come te crede a queste stupidaggini?” Il fratello si rende conto che la superstizione è solo una sciocchezza e fa amicizia anche lui con il micetto, ma altri continuano a non volerne sapere del gatto nero (e quando Carmen e Carmelito passano sotto una scala, non mancano di ricordare loro che “porta male”) .

charivariQuando i polli superstiziosi vedono cadere le foglie in autunno attribuiscono la caduta al micio. Il cormorano, che ha già visto il fenomeno, sa che non è così e spiega ai giovani polli che “in autunno è normale che le foglie cadano”, ma neppure lui è un esempio di razionalità e aggiunge che invece è vero che i gatti vanno con le streghe al sabba. Quando arriva l’inverno, al gatto nero viene imputato di aver fatto ghiacciare l’acqua. Il gatto decide di andarsene e i polli superstiziosi festeggiano. Un mattino, però, nel pollaio fanno irruzione tre perfidi ratti che rubano le uova, ma a difendere il pollaio arriva proprio il gatto nero. Chi pensava che portasse sfortuna, si deve proprio ricredere.

Alla fine della storia, il gatto nero presenta agli amici polli i suoi micetti. Tredici micetti neri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...